Anna Li Vigni

gallery/logo_yt
gallery/fb
gallery/in
gallery/youtube-icon
annalivigni@gmail.com

g i o r n a l i s t a

C O N D U T T R I C E

gallery/fullsizerender

Ora è pronta per contribuire al rilancio della sua città natale: Genova. 

Genova è il suo nuovo appassionante programma: salute, lavoro, accoglienza, comunicazione,  cultura ed educazione e poi l'orgoglio di essere genovesi, di vivere e lavorare qui.

"Genova deve essere la notizia, una bella notizia, da comunicare al mondo". afferma Anna che questa volta ha a che fare con gli elettori e non i telespettatori ma l'appeal non le manca e soprattutto ha idee chiare e iniziative per il bene di Genova.

"Mi farò conoscere e riconoscere per la strada. Mi piace stare tra la persone e ascoltare le loro storie". Queste non sono storie da vip ma storie di persone che tutti i giorni devono fare i conti con la propria città, la burocrazia, i disservizi dei quartieri, la crisi del lavoro, la sanità che non funziona... storie di cittadini, storie di vita vera... E se vorranno potrò essere il loro rappresentate su un palcoscenico diverso che non è quello della tv. Anche se il microfono si usa durante gli interventi in Consiglio Comunale e spesso le sedute sono riprese dalle televisioni locali. Lei è esperta e non avrà certo problemi ad apparire. 

Per anni ha mostrato e raccontato Genova a tutta l'Italia quando lavorava in radio e tv nazionali: la Città dei bambini, l'Acquario, la  Lanterna e il Campionato mondiale del pesto. Con "Occhio alla Spesa" su Rai1 ha dato visibilità ai mercati, ai commercianti e ai consumatori genovesi. 

Ha parlato per ore ed ore la mattina in tv accogliendo e registrando i disservizi dei quartieri e dei suoi abitanti convocando gli addetti ai lavori per dare risposte e soluzioni. Erano gli anni in cui Anna Li Vigni era alla conduzione di programmi su Primocanale e Radio 19 dove ha vissuto in prima persona eventi disastrosi come le  nevicate e le alluvioni...

"Ero in diretta telefonica con le persone che chiamavano per chiedere aiuto mentre il livello dell'acqua saliva...e grazie anche al nostro lavoro i soccorsi arrivavano nelle zone di criticità ...la protezione civile e la Prefettura erano collegate con noi...", così ricorda Anna quelle esperienze di cronaca. 

Poi è scesa nel fango...e ha manifestato con gli esercenti e i cittadini colpiti dall'evento alluvionale...il suo giornalismo è sempre stato al servizio del cittadino... informare... come e che cosa fare...a chi rivolgersi, dove andare... una città e le istruzioni per l'uso. 

L'altro aspetto del lavoro di Anna sui media radio, tv e web è legato alla musica, cantanti e gruppi che all'inizio degli anni '90 ha lanciato dal piccolo schermo in qualità di deejay e veejay di Videomusic, la prima tv nazionale ad occuparsi di musica e video musicali. Sono gli anni di esordio di Luciano Ligabue, Biagio Antonacci, i Litfiba e i grandi artisti come Lucio Dalla che in tv e alla radio faceva impazzire con il video e la canzone di "Attenti al lupo". 

gallery/img_4113
gallery/fullsizerender

"Oggi tutti i network radiofonici hanno un canale tv.  

Attualmente ci sono tante e troppe tv; Molta concorrenza, pochi investitori, tanti talent show e film di tutti i generi a tutte le ore.

Come se la gente guardasse solo la tv".

Questo afferma Anna che annuncia un nuovo programma a breve sul web e in tv. Il web é la tv tascabile.

Ti segue ovunque e la guardi quando e quanto vuoi!!!